Duomo di San Fidenzio

Via Giacomo Matteotti, 28 MEGLIADINO SAN FIDENZIO
Lat. 45.217361 Long. 11.516478

Nel 964 il vescovo di Padova ordinò che i resti di San Fidenzio fossero trasferiti da Polverara (luogo della loro miracolosa scoperta) all’Oratorio di San Tommaso, a Megliadino. La piccola chiesa preesistente venne allora riedificata e dedicata al nuovo santo.

Nel XIII secolo, a seguito di una cospicua donazione ad opera di Beatrice d’Este, Regina di Ungheria, vennero apportate ulteriori modifiche e le pareti interne furono interamente affrescate da artisti di scuola giottesca.

L’attuale edificio risale al 1888 ma è stato mantenuto l’originario stile romanico della chiesa e la sua suddivisione interna in tre navate. Parte dell’arredo liturgico risale alla fase sei-settecentesca. Sotto il coro si trova la cripta in cui è conservato il corpo di San Fidenzio.

Qui sotto presente una mappa opestreetmap che presenta i percorsi ed i luoghi di interesse, ciascuno fornito di link alla relativa scheda. Se si vuole saltare la mappa usare lo skip link presente subito dopo questo testo

Mappa

Il sito utilizza dei cookie per migliorare la sua esperienza utente. Utilizzando il sito, si accetta questo utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi